Assicurazione auto: come risparmiare grazie all’RC familiare

Sovente si è alla ricerca di un modo per risparmiare sull’assicurazione auto. Si cerca di spostarsi da un’agenzia all’altra o si opta per l’online. Ultimamente è arrivata una nuova opportunità per quanti vogliano risparmiare un po’ sull’assicurazione auto: l’RC familiare. In estrema sintesi, oggi come oggi, la normativa consente ai membri della stressa famiglia di assicurare le autovetture del proprio nucleo utilizzando la classe di merito più favorevole. Stando ad una recente stima effettuata da Facile.it questo garantirebbe un risparmio almeno del 58% per le auto e del 54% per le moto.

In soldoni questo cosa significa. In altre parole vuol dire portarsi a casa un risparmio che può arrivare a 501 euro, nel caso in cui un membro della famiglia passi da una classe 14 ad una classe 1. Per una moto si può pensare ad un risparmio pari a 425 euro.

Ad oggi i dati disponibili confermano che chi ha potuto approfittare dell’RC familiare in questi primi mesi è riuscito a conseguire un risparmio significativo sull’RC auto che arriva sino ad oltre il 50% – spiega Diego Palano, Managing Director assicurazioni di Facile.it -. E’ però necessario contestualizzare i dati rispetto allo scenario di riferimento; il lockdown iniziato a marzo, a meno di un mese dall’ingresso della norma, ha certamente influito sugli effetti della riforma, limitando, almeno in questa prima fase, il numero degli assicurati che ne hanno potuto usufruire. Non è detto quindi che, una volta tornati alla normalità, il risparmio ottenibile grazie alla norma rimarrà su questi livelli.

Assicurazione auto: chi può beneficiare dell’RC familiare?

Può anche darsi, comunque, che l’RC familiare in questo periodo abbia beneficiato del calo generalizzato delle assicurazioni causato dal blocco della circolazione. Ricordiamo che l’assicurazione auto, in generale, ha visto un calo dei prezzi in questi ultimi mesi. Quindi con il lento e graduale ritorno alla normalità potrebbe anche accadere che la risalita dei prezzi possa toccare anche l’RC familiare: quindi i vantaggi che si sono ottenuti grazie a questa norma potrebbero ridursi gradualmente.

Come è stato calcolato il risparmio rispetto all’assicurazione auto tradizionale? Nel portare a termine la propria ricerca Facile.it ha preso in esame i prezzi offerti ad un campione di automobilisti che hanno usufruito della norma (passando dalla classe 14 alla classe 1) e confrontato tali valori con le tariffe offerte agli assicurati di pari profilo che, non potendo beneficiare dell’RC familiare, hanno dovuto assicurare il proprio veicolo in classe 14. L’analisi è stata realizzata a livello nazionale e su tre province campione (Milano, Roma e Palermo) tenendo in considerazione la media delle migliori tariffe disponibili tra il 16 febbraio e il 10 maggio 2020. In Italia per assicurare un’auto in classe 14 occorrono, in media, 857 euro; usufruendo dell’RC familiare ed ereditando la classe 1 maturata su un altro veicolo presente nel nucleo familiare, il costo scende a 356 euro, con un risparmio di 501 euro, pari al 58%.

Andando ad anlizzare il prezzo nelle tre province prese in esame, il risparmio, senza dubbio, continua a rimanere molto importante. Entriamo nel dettaglio:

  • Milano: assicurare un’auto in classe 14 costa, in media, 648 euro; per chi può approfittare dell’RC familiare, ereditando una classe 1, il costo scende a 233 euro, con un risparmio che arriva addirittura al 64%.
  • Palermo:  il risparmio massimo si attesa intorno al 57%; il premio medio RC auto per un veicolo in classe 14 nel capoluogo siciliano è pari a 916 euro; valore che scende a 397 euro se si eredita una classe 1 grazie all’RC familiare, con un risparmio di 519 euro.
  • Roma: il risparmio massimo rilevato arriva, in media, al 55%; nella Capitale, per assicurare un veicolo a quattro ruote in classe 14 occorrono, sempre in media, 766 euro, mentre se si eredita una classe 1 grazie all’RC familiare il prezzo scende a 347 euro, con un risparmio di 419 euro.

Assicurazione auto Vs RC famigliare: i risparmi più contenuti

Dove si possono riscontrare i risparmi più contenuti? Se infatti passare dalla classe 14 alla classe 1 grazie all’RC familiare può comportare un inaspettato benessere per il proprio portafoglio, che potrebbe portare ad una riduzione di oltre il 50% dei costi dell’assicurazione auto man mano che migliora la classe di merito, diverse sono le situazioni nelle classi intermedie.

Guardando i valori nazionali, un automobilista che, grazie all’RC familiare, passa dalla classe 13 alla classe 1, risparmia il 45%. Se il passaggio avviene da una classe 10 alla classe 1, il risparmio si ferma al 25% e, ancora, se l’automobilista si muove dalla classe 6 alla classe 1, il premio medio si riduce solo dell’11%.

RC familiare: e la moto?

L’RC familiare ha portato un risparmio importante anche a chi ha approfittato della norma per un veicolo a due ruote.

A livello nazionale, secondo i dati raccolti da Facile.it, per assicurare un motoveicolo in classe 14 occorrono, in media, 791 euro; usufruendo dell’RC familiare ed ereditando la classe 1 maturata su un altro veicolo presente all’interno del nucleo, il costo scende a 365 euro, con un risparmio di 425 euro, pari al 54%.

Anche in questo caso, in termini percentuali, il valore del risparmio massimo conseguibile resta piuttosto omogeneo nelle tre province analizzate. A Milano, approfittare dell’RC familiare per una moto (passando da una classe 14 ad una classe 1), significa risparmiare il 48% del premio, a Roma il 47% e a Palermo il 54%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *