In un anno la società che possiede TikTok ha raddoppiato il fatturato

(Photo Illustration by Jakub Porzycki/NurPhoto via Getty Images)

Fatturato più che raddoppiato per ByteDance, la società che ha sviluppato TikTok: la compagnia ha condiviso i dati finanziari del 2020 con i dipendenti, rivelando un balzo del 111% nei ricavi rispetto all’anno precedente. Il totale incassato è 34,3 miliardi di dollari, per il gruppo partito da una startup fondata nel 2012 e che include anche Douyin, versione cinese della popolare app dei video brevi dotata di un sistema di pagamento interno (Douyin Pay), Toutiao, dedicata alle news, e il gaming studio Moonton.

Secondo un documento circolato fra i dipendenti (110mila quelli del gruppo), sono stati 1,9 miliardi gli utenti attivi tra tutte le piattaforme a dicembre, un numero record, con utile lordo 2020 salito del 93% a 19 miliardi di dollari. La perdita operativa è stata però di 2,1 miliardi di dollari, attribuibile in parte a norme contabili sulla compensazione dei dipendenti basata su azioni, per un risultato in calo rispetto all’utile di 684 milioni nel 2019. La perdita netta è stata di 45 miliardi, dovuta sia a forti investimenti in nuovi business, secondo il Financial Times, sia in gran parte alle correzioni contabili che la compagnia ha dovuto effettuare sulle azioni privilegiate redimibili. Queste operazioni non-contanti sono spesso previste per le startup che hanno raccolto fondi esterni, mentre la loro valutazione cresce, riporta il Wall Street Journal.

Dopo l’ultimo round di finanziamento la compagnia è stata valutata 180 miliardi a fine 2020 e l’ingresso dell’ex Xiaomi Shou Zi Chew come responsabile finanziario ha fatto pensare ai preparativi per la quotazione delle attività cinesi, negli Stati Uniti oppure a Hong Kong. Di recente l’amministratore delegato Zhang Yiming ha annunciato un passaggio di consegne al cofondatore Liang Rubo, pur restando dietro le quinte per elaborare strategie di lungo periodo. Per ByteDance è stato un anno turbolento: è stata a un passo dal dover cedere le attività americane di TikTok, a causa del bando dell’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, fermato dai tribunali e dal successore Biden, mentre in patria Kuaishou, rivale di Douyin si è quotata a Hong Kong per una valutazione finale di 60 miliardi di dollari.

The post In un anno la società che possiede TikTok ha raddoppiato il fatturato appeared first on Wired.